giovedì, novembre 05, 2009

INACAR: Citroen C3 1.4

Ed eccoci ad un nuovo appuntamento.


Il modello in esame è la Citroen C3 1.4 Benzina da 60 CV con allestimento Exclusive.
Quello che mi ha stupito di più, è che fosse a benzina.
Per il resto, tutto esattamente come mi aspettavo.
Il Bagagliaio non è certo dei più capienti, ma per la sua classe è più che sufficiente, tanto che riesce ad accogliere due trolley senza troppi problemi.

Salendo a bordo si trova subito agevolmente al posto di guida, trasformando la macchina in una 3 posti più seggiolino.

La macchina di per sé non è male così come il motore.



Elastico e pronto ci si trova subito bene.
È uno di quei motori che sono la davanti silenzio setti, ma che sanno il fatto loro e girano volentieri.
Con i limiti del caso, ovvio.
La macchinina, infatti, non è proprio da autostrada e via.
Per carità, i suoi 150 li fa eccome,ma non di più e soffre particolarmente il vento .
Si perché l’assetto molto morbido tutto comfort fa si che in una giornata di vento forte, sul volante te lo senti tutto.
C’è di peggio, sicuramente (Vedi Y), ma la cosa lascia un po’ perplessi.
E la ripresa non è quella di un razzo.
Questo forse può essere un difetto per uno che si ritrova per strada alle 2 di notte con mezz’ora di ritardo sulla tabella di marcia causa aereo e non vede l’ora di arrivare per andarsene a nanna.
Ovvio, è tutto soggettivo.
Ma se uno avesse più calma, ecco che anche un lungo viaggio è lenito da un’ottima abitabilità.


Ma il fatto che in due siamo arrivati allo stesso parere, la dice lunga.
Parlandone con Nik, insieme siamo arrivati alla stessa conclusione: “l’auto perfetta per mia moglie”
Se mai ne avrò una……s’intende.
La piccola Citroen, infatti, è facilissima da manovrare, lo sterzo è leggerissimo in manovra che diventa sempre più duro in base alla velocità, senza mai essere ingovernabile.
Parcheggiarla è facilissimo, grazie alla buona visuale in tutte le direzioni e ai sensori di parcheggio dietro.
Vero è che lo specchietto illuminato lato conducente,…..la dice lunga!

Ma la macchinina è piena di sorpresine e chicchette, come il sistema Follow-me, o gli specchietti che si ripiegano elettricamente alla chiusura dell’auto, il climatizzatore digitale ed il vano portaoggetti refrigerato o gli appoggia gomiti per i sedili anteriori.

Tutte cose che fanno parte di un allestimento un po’ lussuoso che rendono questa macchina molto più bella.


Una cosa solo ho odiato degl’interni, il comando alzacristalli davanti alla leva del cambio…….non è quello il posto, non mi piace, io li voglio sulla portiera!


Alla fine come vettura non è male, solo che non è da autostrada e da lunghi viaggi, anche perché per 150km a buona andatura, lei ha sbevicchiato parecchio.
Per la città è perfetta, forse anche meglio di una giapponesina che non nomino, per abitabilità e comfort.


Purtroppo però non è compatibile con le mie esigenze, e resta fuori dalla lista.

3 commenti:

  1. che l'è il Follow Me? tipo per farti seguire al parcheggio dagli aerei che atterrano?

    RispondiElimina
  2. Ce lo piazzi qualche prezzo di listino, che sono un po' pigro, please?

    RispondiElimina

Ricordatevi che i commenti vengono moderati!!!