domenica, ottobre 17, 2010

GalaxyTab

In un momento prolisso della mia vita (due post di seguito!) ecco una breve recensione del GalaxyTab.

No, non l'ho comprato, ma per puro caso mi sono trovato alla FNAC al momento della messa in vendita e sono stato il primo a metterci le mani sopra. Cioè non gliene fregava niente a nessuno: non c'era coda né si è formata dopo un po' che era lì sullo scaffale. Ho notato un commesso che lo piazzava lì e dopo un po' è ripassato a mettere il cartello col prezzo.

L'oggetto è pesante al punto giusto (più leggero e sarebbe sembrato plasticoso), risponde bene al tocco ed è veloce in tutte le funzioni che ho provato. Non c'era la sim dentro e andava col WiFi, quindi una parte delle funzioni erano disabilitate.
Recensioni delle applicazioni si trovano già in rete a me importava vedere la fluidità e la risposta del touchscreen e devo dire che hanno fatto un buon lavoro. Tutto si muove bene ed il feeling è buono. I patiti Apple sicuramente ci troveranno qualche scattino nelle animazioni, ma non è niente di grave.

Costa 699€ (prezzo non scontabile) e questa è l'unica cosa brutta che gli ho trovato. A quel prezzo vanno aggiunti i 100 euro l'anno (almeno) per un abbonamento dati, che comunque non si può usare fuori dall'Italia.
Altra cosa che lascia un po' perplessi è il telefono e la trasportabilità. Alla presentazione il tipo faceva vedere che se lo infilava nella tasca interna della giacca. Beh, nella mia tasca non ci sta, non saprei dove mettermelo. Il discorso del telefono è collegato perché significa che te lo devi sempre portare in giro. Non sono sicuro che sia una combinazione vincente.
Preferisco allora un telefono sminchio che parla Bluetooth per sincronizzare la rubrica ed un tab con connessione solo dati (delle dimensioni del GalaxyTab, l'iPad è troppo grosso).

1 commento:

  1. Manco una foto col tuo fantastico Nokia 5800... Barbone

    RispondiElimina

Ricordatevi che i commenti vengono moderati!!!