giovedì, giugno 28, 2007

Canada day 2

Oggi finalmente la temperatura esterna è diventata un po' più canadese e un po' meno tropicale e si può circolare per le strade senza morire annegati nel sudore. Tanto per fare il fico e per rimanere nell'ambiente filmico che ieri mi aveva colpito così tanto, stamattina mi sono fatto chiamare un taxi dalla reception dell'albergo e mi sono fatto portare alla National Gallery.
Poi ho fatto 4 passi lungo l'Ottawa river, ho fotografato (e usato il bagno pubblico) delle chiuse del Rideau Canal e mi sono infilato nel centro congressi, giusto in tempo per il primo intervento della mattinata. Ho sentito quattro parole su quanto siamo bravi noi kernel hacker da Greg KH e poi un'intervento un po' sonnolento di Len Brown di Intel su quanto sia bello il kernel tickless sui portatili (in particolare quelli della Intel).

Poi mi sono preso un paio d'ore per mangiare e farmi una passeggiata un po' più tranquilla per Byward Market. Ho comprato un paio di souvenir e sono andato a mangiare un in pub scozzese in cui tutti i camerieri, sia maschi che femmine, hanno la camicia bianca ed il kilt.
E qui ci sta una parola sulle cameriere, o non sono abituato a delle cameriere gentili, o in Canada c'è scarsità di materiale maschile (non mi sembra) o il mio fascino sta avendo un gran successo unitamente alla MasterCard con un nome straniero scritto sopra. La rossa che mi ha servito oggi si è fermata a scambiare due parole quando mi ha portato il conto, davvero una cosa rara, se non unica.
Ora sto seguendo la presentazione di Frysk, una suite di debug molto interessante. Guarda caso il relatore ha anche trovato un bug in OpenOffice Impress (quello delle slide) e ha detto "ey, a bug in openoffice, it didn't ever happen before!" facendo ridere tutta la sala. Ora gli è andato tutto in crash, con un loop di eccezioni java. Spassoso.

Ieri sera il party della Intel è stato molto deludente, il cibo era veramente schifoso. Per fortuna la birra era gratis e a fiumi. Niente regalini, come tutti si aspettavano, ed il "technology showcase" era piuttosto magro. Insomma era un'occasione per bere a gratis e socializzare. Peccato che fossero tutti maschi.

Stasera dovò trovare un'altro posto per mangiare, con qualche bionda carina su cui fare colpo. Il bello è averne una diversa per pasto (birra, eh!).

6 commenti:

  1. Ovvio che non sei abituato alle cameriere gentili. Hai presente, no, lo sketch di Colorado Café sul turismo in Liguria?

    RispondiElimina
  2. No mi spiace ma qui in america la cordialita' e' di casa, specie considerando che magari ti scuciono un paio di dollari in piu' sulla mancia..

    RispondiElimina
  3. Ti dirò......anche qui son gentili!
    Ci sono più italiani qui che in Italia....ma tutti molto gentili!
    Tanto per dirne una, al supermercato ci sono le " self cass", roba che da noi due ore dopo che le anno messe, il negozio è vuoto....come la cassa!!

    RispondiElimina
  4. capitano, il reportage quando?

    RispondiElimina

Ricordatevi che i commenti vengono moderati!!!